CV&Faq

Dott.ssa

CECILIA LUCENTI

tel. +39 349 6690078

cecilucenti@gmail.com

Siena - Italia


Cecilia Lucenti YouTube Channel

Cecilia Lucenti

AGOPUNTURA E SCIENZA

Un libro che getta le basi per un grande incontro: quello tra una tradizione orientale millenaria e la medicina occidentale che, nella sua spinta tecnologica e settoriale, rischia di perdere di vista l’uomo nella sua interezza.

Un incontro entusiasmante che si basa da un lato sul recupero della nostra tradizione clinica - tanto cara ai vecchi medici di famiglia - e dall’altro sulle evidenze scientifiche che stanno progressivamente squarciando il velo delle relazioni causa–effetto su cui si base anche l’Agopuntura che, oltre alla sua grande utilità pratica, nasconde doni preziosi per le Neuroscienze. Integrare le conoscenze mediche è il grande orizzonte di un futuro che è già presente e che dovrà tenere conto di una sempre più larga platea di anziani, della ritrosia ad usare troppe medicine e dei costi di un sistema sanitario che deve essere mantenuto accessibile a tutti.

DR.SSA CECILIA LUCENTI


MEDICO CHIRURGO, AGOPUNTORE

 


FORMAZIONE

2003

LAUREA IN MEDICINA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA CON IL MASSIMO DEI VOTI

TESI SUL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DELL'ESOFAGO DI BARRETT (Relatore Dr. Remo Vernillo)


2004

DIPLOMA IN CANTO - CONSERVATORIO DI SIENA


2005/06

 MEDICO TERMALE

 PRESSO LO STABILIMENTO "FONTEVERDE" DI S.CASCIANO BAGNI


dal 2005 al 2010 

CONTINUITÀ ASSISTENZIALE E CODICI BIANCHI

PRONTO SOCCORSO DELL'OSPEDALE DI NOTTOLA / USL 7 DI SIENA


2006 -

DIPLOMA IN AGOPUNTURA

"SCUOLA DI AGOPUNTURA TRADIZIONALE" DI FIRENZE

(Relatore Dr. Franco Cracolici)


2008        

                                                  FORMAZIONE AVANZATA

MASTER IN AGOPUNTURA - UNIVERSITÀ DI FIRENZE


2007/2011 

FORMAZIONE AVAZATA

- METODO YNSA

YAMAMOTO NEW SCALP ACUPUNCTURE - BALTIMORE, USA

- MARTELLETTO CINESE

METODO MALITANG, FIRENZE CON LA DOTT.SSA MA

-  MEDICINA MANUALE

METODO BOURDIOL CON IL DOTT.BORTOLIN


2010/2011 

FORMAZIONE AVANZATA

MASTER DI NEUROAURICOLOTERAPIA

UNIVERSITA' DI PARIGI CON IL PROF. DAVID ALIMI


2013

FORMAZIONE AVANZATA

METODO YNSA (YAMAMOTO NEW SCALP ACUPUNCTURE) OSPEDALE DI MERANO CON IL PROF. YAMAMOTO


2014

FORMAZIONE AVANZATA

METODO YNSA (YAMAMOTO NEW SCALP ACUPUNCTUREOSPEDALE PROF. YAMAMOTO A MIYAZAKI (GIAPPONE)


2015                                                      

FORMAZIONE AVANZATA

- METODO YNSA (YAMAMOTO NEW SCALP ACUPUNCTURE) MADRID (SPAGNA) CON IL PROF. YAMAMOTO

- METODO TAN WU BIAN

 MARSIGLIA(FRANCIA) / ZURIGO (SVIZZERA) CON IL PROF. TEH-FU TAN

- METODO SONG (AGOPUNTURA ESTETICA)

 TOLOSA (FRANCIA) CON DOTT.ssa SONG


2016                                                      

FORMAZIONE AVANZATA

-  AGOPUNTURA ORTODOSSA TUNG

 SIENA CON DOTT. PALDEN CARSON


2017                                                      

FORMAZIONE AVANZATA

-  NEUROMERIDIAN ACUPUNCTURE

 BARCELLONA (SPAGNA) CON DOTT. PONEY CHANG


2018                                                      

FORMAZIONE AVANZATA

-  METODO ZHU  NEURO-ACUPUNCTURE

 LISBONA (PORTOGALLO) CON DOTT. ZHU



ATTIVITA' DIDATTICA


2006-2013

SCUOLA DI AGOPUNTURA DI FIRENZE


2013-2017 

SCUOLE DI AGOPUNTURA DI FIRENZE, ROMA E GENOVA


2016 

 MASTER UNIVERSITA' TOR VERGATA ROMA

"Microsistemi Clinici"


2017-2018 

 SCUOLA DI AGOPUNTURA DI BOLOGNA

MASTER AGOPUNTURA SPORTIVA

"Patologia dell'atleta e trattamento con Agopuntura"


2018

FONDA L'ASSOCIAZIONE A.M.I. 

AGOPUNTURA MEDICA INTEGRATA

per  promuovere l'integrazioni tra le diverse "medicine" e fornire ai medici agopuntori l'occasione per imparare dai grandi Maestri le migliori tecniche di Agopuntura.



ATTIVITA' PROFESSIONALE


dal 2006 

AGOPUNTORE NELLO STUDIO MEDICO "SIENA CENTRO"


2011-13

AGOPUNTORE CENTRO OSPEDALIERO DI PITIGLIANO (GR)

PRIMO OSPEDALE ITALIANO DI MEDICINA INTEGRATA


dal 2016

AGOPUNTORE PRESSO "LILT" SIENA

(Lega Italiana Lotta Tumori


dal 2012

SQUADRA DI BASKET MENS SANA MONTEPASCHI SIENA

PRIMO MEDICO-AGOPUNTORE ITALIANO NEL TEAM

DI UNA SQUADRA SPORTIVA DI MASSIMA SERIE


dal 2014

MEDICO AGOPUNTORE 

SQUADRA DI CALCIO ROBUR SIENA


 dal 2016

ORDINE DEI MEDICI DI SIENA

NOMINATA RAPPRESENTANTE PER L'AGOPUNTURA

NELLA COMMISSIONE MEDICINE NON CONVENZIONALI



FAQ

20 Domande Frequenti

1. Che cos'è l'agopuntura?

E' una antica terapia che consiste nell'infissione di sottili aghi metallici, monouso e sterili, in determinati punti cutanei - codificati dall'antico sistema cinese dei Meridiani - in modo da stimolare le zone interessate


2. Come agisce l'agopuntura?

Attiva meccanismi nervosi e bioumorali (endorfine, serotonina, ormoni) per riequilibrare le funzioni dell'organismo alterate dalla malattia. Stimola altresì i meccanismi di "autoriparazione" proprio di tutte le specie animali, incluso l'Uomo.


3. Quali sono gli effetti terapeutici dell'agopuntura?

Gli effetti più noti, dimostrati sperimentalmente, sono:

Antidolorifico / Antispastico / Antidistonico e decontratturante sulla muscolatura / Antiinfiammatorio trofico e vasomodulatore / Immunomodulatore / Regolatore dell'omeostasi e della funzione endocrina / Sedativo, antidepressivo e ansiolitico / 


4. Quali sono le principali indicazioni dell'Agopuntura?

Contrariamente all'opinione che funzioni solo nel trattamento del Dolore, l'Agopuntura - in virtù della sua azione su tutti i sistemi regolatori dell'organismo - è efficace su molte patologie sia acute che croniche. Può essere utilizzata da sola o associata ad un trattamento medico-farmacologico. I risultati possono essere, come per qualsiasi altra terapia risolutivi oppure parziali;  sta  alla capacità del medico selezionare le patologie che possono beneficiare dell'Agopuntura.


5. L'Agopuntura è una medicina solo sintomatica?

Assolutamente no poichè, agendo sui meccanismi alterati dell'organismo, produce un'azione curativa. Va ricordato che numerose Istituzioni Sanitarie internazionali (tra cui Oms, Nih e Cnr) si sono espresse a favore dell'Agopuntura per il trattamento di diverse patologie.


6. Quali sono i vantaggi di un trattamento con Agopuntura?

L'Agopuntura permette di non utilizzare farmaci o di ridurne il dosaggio eliminando o riducendo gli effetti collaterali e la tossicità. Il trattamento con Agopuntura dovrebbe rappresentare la prima scelta di terapia in gravidanza oppure in patologie, quali la cefalea cronica, dove l'abuso di analgesici può rappresentare la causa di cronicizzazione del dolore; così come in molte malattie, anche acute, a base neurologica.


7. Quali sono i limiti dell'agopuntura?

Non è indicata per le patologie Infettive e per quelle di pertinenza chirurgica. Inoltre l'Agopuntura - come per altre terapie - è efficace in molte patologie,  associata ad altri trattamenti, valutati caso per caso dal medico.


8. Come si svolge una visita presso un medico agopuntore?

La prima visita è simile a quella  con qualsiasi altro specialista. Il medico valuta i sintomi e la storia clinica del paziente, così come gli esami di laboratorio, quelli strumentali diagnostici richiedendo, se necessario, ulteriori  approfondimenti.

Grande attenzione è posta alle abitudini di vita e ad alcuni aspetti della semeiotica cinese quali l'esame della lingua (valutazione del colore, del corpo e della patina linguale) e le caratteristiche del polso radiale (frequenza, caratteristiche della pulsazione). Per questo si consiglia ai pazienti di non assumere poco prima della visita caffè o cibi  che possano alterare il colore della lingua.


9. Come si svolge una seduta di agopuntura?

Il paziente si spoglia e si posiziona sul lettino generalmente sdraiato. Il medico individua la localizzazione anatomica dei punti ed esegue l'infissione e la conseguente stimolazione degli aghi, il cui numero varia a secondo delle necessità.

Gli aghi rimangono infissi mediamente 20 minuti (salvo casi particolari).

Durante tale periodo il paziente avverte un piacevole senso di rilassamento.


10. L'inserzione dell'ago è dolorosa?

Poco o per nulla dolorosa - tranne i casi di ipersensibilità o in alcuni punti specifici - tanto che anche i bambini all'età di 7-9 anni possono sottoporsi a questo trattamento. 

Gli aghi sono di acciaio con il manico in rame e hanno un diametro di pochi decimi di millimetro (0,25 mm - 0,30 mm) mentre la loro lunghezza varia dalle zone del corpo da stimolare e dalla corporatura del paziente.

In genere si va dai pochi millimetri dei punti cutanei presenti alle estremità (es. cranio, polso, caviglia) ad alcuni centimetri in punti cutanei distribuiti su zone con grossi gruppi muscolari (es. glutei)


11. Gli aghi vengono inseriti nelle zone del dolore?

Non necessariamente; ad esempio in caso di cefalea, gli aghi vengono posizionati non solo sulla testa ma anche sugli arti superiori e inferiori.

Questa caratteristica dell'Agopuntura spesso sorprende il paziente il quale deve essere consapevole che tale distribuzione risponde a precisi e documentati dettami neuro-fisiologici.


12. Posso prendere delle malattie attraverso gli aghi di agopuntura?

Gli aghi sono sterili e monouso, per cui non vi è nessun rischio di trasmissione di malattie. Alla fine della singola seduta tutti gli aghi vengono gettati in appositi contenitori e smaltiti.


13.   Quante sedute sono necessarie per ottenere un beneficio?

Il numero  delle sedute varia a seconda della patologia e della risposta individuale del paziente. Vi è poi una differenza tra patologie acute e quelle croniche.

Le patologie acute hanno bisogno di poche sedute ravvicinate mentre le patologie croniche necessitano di più sedute distanziate nel tempo (solitamente una alla settimana).

In genere, nelle patologie croniche, segni di miglioramento si possono riscontrare entro la 5°- 6° seduta mentre poi, per stabilizzarne i risultati, verranno eseguite singole "sedute di mantenimento" periodiche.


14.  Posso continuare a prendere i miei farmaci durante il trattamento con agopuntura?

Non vi è incompatibilità, in quanto l'Agopuntura non introduce sostanze chimiche.  Accade perciò spesso che il paziente affronti un ciclo di sedute di Agopuntura nel corso di un trattamento farmacologico.

E' comunque opportuno che il paziente informi il proprio medico agopuntore sui farmaci che sta assumendo: sarà l'Agopuntore, in accordo con il medico curante, a valutare l'opportunità eventuale di ridurre la posologia.


15. Cosa sono l'elettro-agopuntura e la moxibustione?

L'applicazione di correnti elettriche (elettro-agopuntura) o di fonti di calore agli aghi e ai punti cutanei (moxibustione) rientrano nelle metodiche utilizzate, mirate anch'esse a provocare una maggiore stimolazione del punto di agopuntura.


16. Effetto placebo: l'agopuntura "funziona solo per chi ci crede"?

L'agopuntura è utilizzata da 2000 anni con risultati importanti e da alcuni decenni, nel mondo occidentale, in associazione alle terapie tradizionali. Ad oggi sono circa 40.000 i lavori scientifici  presenti su PubMed e testimoniano la bontà degli effetti ed dei meccanismi d'azione dell'agopuntura.

Ciò non toglie che qualunque intervento terapeutico, anche quelli di tipo farmacologico, abbia un effetto maggiore se il paziente è motivato e ha un buon rapporto con il proprio medico.


17. L'agopuntura ha effetti collaterali?

In genere sono di lieve entità; i più frequenti sono piccoli ematomi nella sede di inserzione dell'ago che si risolvono spontaneamente in poco tempo, ma qualora l'Agopuntura venga praticata da medici non esperti, possono verificarsi evenienze più gravi, sebbene sempre di portata limitata.


18. E' vera l'affermazione "provate l'agopuntura, se non fa bene, neppure farà male"?

L' Agopuntura agisce attivando meccanismi neuro-endocrini importanti; è quindi una terapia seria che va utilizzata con competenza e di cui il paziente deve essere consapevole.


19. Come si diventa medico agopuntore?

Il percorso formativo e l'applicazione terapeutica, sono riservati in Italia solo ai laureati in Medicina iscritti all'Albo. La durata della formazione è di 3 anni dopo la Laurea e avviene presso Scuole di formazione private riconosciute.

La maggior parte di queste Scuole aderisce alla F.I.S.A. (Federazione Italiana delle Società di Agopuntura), la quale rilascia l' "Attestato Italiano di Agopuntura".

Negli ultimi anni anche l'Università italiana ha cominciato a introdurre l'Agopuntura nei suoi corsi (Corsi di Perfezionamento, Master annuali o biennali) così come gli Ospedali hanno iniziato ad aprire Centri specifici di Agopuntura. Da ormai diversi anni la Regione Toscana ha  realizzato a Pitigliano il primo ospedale italiano dove il medico agopuntore visita i pazienti in corsia insieme al medico interno e agli altri specialisti.


20. Chi può praticare l'agopuntura?

In base alla sentenza della Corte di Cassazione del 19/07/82 la pratica dell'agopuntura in Italia è riservata esclusivamente ai laureati in Medicina e Chirurgia in quanto considerata "atto medico".

Il non-medico che pratica l'agopuntura commette un reato di "esercizio abusivo della professione medica" ed è passibile di denuncia penale. Essendo un atto medico, è necessario che la terapia sia preceduta da una corretta diagnosi, così come che sia un Medico a procedere con la corretta introduzione degli aghi nel corpo del paziente

Copyright @ All Rights Reserved